Cassa per piante e fiori

Cassa per piante e fiori

Presentazione di brevetto Per modello di utilità

Domanda numero: 202016000009396 del 29 gennaio 2016
presso il Ministero dello Sviluppo EconomicoRepubblica Italiana

In data 29 gennaio 2016 l’attuale società Ecologistic SPA deposita tramite il proprio mandatario, la società Ing. Claudio Baldi S.r.l. con sede in Jesi Via Cavallotti 13, una domanda di brevetto di una Cassa per il trasporto di Piante vive e fiori come modello di utilità professionale.

Descrizione dell’idea

La domanda di modello di utilità ha per oggetto una cassa per trasportare piante vive, fiori o simili.
Esempio piantine di alberi di frutta e prodotti vegetali.

Sono note casse per il trasporto di tali piante comprendenti una parete di base e pareti laterali delimitanti inferiormente e lateralmente un vano destinato ad alloggiare le piante da trasportare.

In particolare, le pareti laterali di tali casse presentano una porzione inferiore chiusa, priva di fori, e aperture atte a consentire il passaggio di aria e luce dall’esterno entro il vano della cassa.
Questo da creare adeguate condizioni di umidità durante il trasporto delle piante. Così le piante che devono essere trasportate da un vivaio ad un punto vendita non subiscono alcun deterioramento durante il trasporto.

Simili casse, pur essendo funzionali, non sono esenti da inconvenienti.

Il sollevamento ed il trasporto manuale di tali casse risulta essere difficoltoso e poco agevole.
Questo perchè l’ utente è costretto ad abbassarsi notevolmente per afferrare dette casse infilando le mani entro le aperture ricavate sulle pareti laterali delle casse.

Inoltre, dato che la porzione inferiore chiusa delle pareti laterali è molto bassa (altezza circa 5 cm), quando nella cassa vengono posizionate piante con terriccio attaccato alle radici, il terriccio tende a fuoriuscire dalle aperture delle pareti laterali della cassa, sporcando la superficie di appoggio della cassa ed aumentando il rischio che la pianta si deteriori durante il trasporto.

Scopo della presente innovazione è di eliminare gli inconvenienti della tecnica nota. Questo per fornire una cassa per il trasporto di piante vive facilmente sollevabile e trasportabile manualmente.

Altro scopo della presente innovazione è di fornire una cassa che garantisca la sopravvivenza della pianta durante il trasporto.

Questi scopi sono raggiunti in accordo all’innovazione, con le caratteristiche elencate nell’annessa rivendicazione indipendente 1. La cassa secondo l’innovazione è destinata ad essere impiegata per trasportare piante o fiori e comprende:

  • una parete di base e almeno una parete laterale che si erge da detta parete di base; detta almeno una parete laterale comprendendo un bordo superiore
  • un vano delimitato inferiormente da detta parete di base e lateralmente da detta almeno una parete laterale

Tale cassa comprende, inoltre, almeno due supporti che si estendono superiormente dal bordo superiore della parete laterale, in posizioni opposte. Ciascun supporto presenta un’asola atta a consentire l’introduzione di una mano di un utilizzatore per afferrare e sollevare la cassa.
Appaiono evidenti i vantaggi della cassa secondo l’innovazione, in cui la previsione di un’asola in corrispondenza di ogni supporto agevola il sollevamento ed il trasporto manuale della cassa. Realizzazioni vantaggiose appaiono dalle rivendicazioni dipendenti

Ulteriori caratteristiche dell’innovazione appariranno più chiare dalla descrizione dettagliata che segue.
Si riferisce ad una sua forma di realizzazione puramente esemplificativa e quindi non limitativa, illustrata nei disegni annessi, in cui: la Fig. 1 è una vista in prospettiva dall’alto della cassa secondo l’innovazione; la Fig. 2 è una vista in prospettiva dal basso della cassa secondo l’innovazione.
Con riferimento alle figure allegate, viene mostrata la cassa secondo l’innovazione, indicata complessivamente con il numero di riferimento 100

La cassa (100) è destinata ad essere impiegata per trasportare piante o fiori ed è realizzata per stampaggio di materiale plastico.

La cassa (100) comprende un vano (V) atto ad accogliere le piante da trasportare. Il vano (V) è delimitato inferiormente da una parete di base (1). Lateralmente da pareti laterali (2) che si ergono dalla parete di base (1). La parete di base (1) comprende un foro centrale (10) per il drenaggio dell’acqua (vedere Fig. 2).

Con riferimento alle figure 1 e 2, la cassa (100) ha una forma parallelepipeda. Presenta un’altezza compresa tra 25 cm e 50 cm, una lunghezza compresa tra 25 cm e 50 cm. Una larghezza compresa tra 20 cm e 30 cm. In particolare, la cassa (100) presenta vantaggiosamente una larghezza di 25 cm. Tale larghezza consente di ottimizzare lo spazio disponibile su una pedana di trasporto. Questo permette di massimizzare il numero di casse(100) posizionabili al di sopra della pedana.

La cassa (100) comprende due pareti laterali longitudinali (2a) e due pareti laterali trasversali (2b). Queste hanno larghezza minore rispetto alla larghezza delle pareti laterali longitudinali (2a). Ogni parete laterale (2) presenta un bordo superiore (20).
In alternativa, la cassa (100) può presentare una forma cilindrica e comprendere una sola parete laterale (2).

La cassa (100) comprende quattro montanti (9) disposti ai quattro angoli della cassa. Ciascuna parete laterale longitudinale (2a) e ciascuna parete laterale trasversale (2b) si estende tra due montanti (9). Ccomprende una porzione inferiore (21) chiusa, priva di fori, avente un’altezza compresa tra 6 cm e 12 cm.

Pareti Laterali

Ogni parete laterale (2) comprende una pluralità di piastre (7) fissate ai montanti (9). Queste sono disposte verticalmente, al di sopra della porzione inferiore (21) chiusa della parete laterale (2).
Ogni piastra (7) comprende due nervature orizzontali (70). Si estendono tra due montanti (9) e presenta fori (22) per il passaggio di aria e luce dall’esterno entro il vano (V) della cassa. Le piastre (7) di ogni parete laterale (2) sono disposte separate tra loro. Questo per definire aperture (8) per il passaggio di luce ed aria dall’esterno entro il vano (V) della cassa.
Ogni parete laterale (2) comprende una nervatura intermedia (N) che si estende verticalmente in posizione centrale tra due montanti (9). Attraversa le piastre (7) della parete laterale (2).

La cassa (100) comprende due supporti (3) che si estendono superiormente dal bordo superiore (20) delle pareti laterali trasversali (2b). Asole (4) sono ricavate su ciascun supporto (3) per consentire l’introduzione di una mano di un utilizzatore per afferrare e sollevare la cassa (100).

Ogni supporto (3) presenta un bordo superiore (30) avente due fori (5) con asse verticale, ricavati in corrispondenza dei montanti (9).
Quattro piedini (6) sporgono inferiormente dalla parete di base (1) della cassa. Tali piedini (6) sono disposti in corrispondenza dei quattro angoli della cassa, in modo da rendere la cassa (100) impilabile.
Quando due casse (100) sono una sopra l’altra, i piedini (6) della cassa superiore si dispongono entro i fori (5) dei supporti (3) della cassa inferiore.

Alla presente forma di realizzazione dell’innovazione possono essere apportate numerose variazioni e modifiche di dettaglio, alla portata di un tecnico del ramo, rientranti comunque entro l’ambito dell’innovazione espresso dalle rivendicazioni annesse.

casse per piante e fiori aneto disegno tecnico depositato
Disegno tecnico modello deposito